il sito dei geologi italiani

 

     

 

 

Temi Esami di Stato Varie

2

Il candidato, alla luce delle più recenti conoscenze, svilupperà compiutamente un elaborato sulla base del tema che gli viene proposto al punto 1 e risponderà in maniera succinta ma esauriente ai quesiti di cui al punto 2 .

PUNTO 1

Nella zona collinare della città di Napoli, in un'area pianeggiante a forma quadrangolare di circa 200 metri di lato è stato eseguito un profilo di sismica a rifrazione la cui geometria (distanza dei geofoni dalla sorgente energizzante) ed tempi dei primi arrivi sono riportati in tabella.

Dopo aver determinato le velocità e la struttura del sottosuolo e sulla base di altre necessarie assunzioni da giustificare, determinare, anche con formula approssimativa, il valore massimo del periodo e dell'amplificazione.del suolo.

Geofono (n°)

distanza (m)

tempo (msec)

1

4

9

2

8

21

3

12

29

4

16

42

5

20

50

6

24

58

7

28

62

8

32

66

9

36

68

10

40

69

11

44

72

12

48

74

13

52

75

14

56

77

15

60

79

PUNTO 2

2a  Si deve costruire un impianto per lo stoccaggio di materiali di rifiuto nei terreni indicati nella figura [F1]. Per la costruzione dell’impianto sarà eseguito uno scavo avente le seguenti dimensioni: a) lato lungo, disposto parallelamente alla direzione del flusso delle acque sotterranee, di 300 metri; b) lato corto di 200 m; c) profondità di 15 m. La morena alterata dello strato sommitale della sequenza stratigrafica [figura F1] ospita una falda idrica, la cui superficie è posta ad una profondità di 5 m dal livello di campagna, ed è caratterizzata da una conduttività idraulica di 10-7 m/s. Il materiale morenico non alterato dello strato intermedio della sequenza ha uno spessore di 15 m ed è caratterizzato da una conduttività idraulica di 10-8 m/s. Inoltre, lo studio idrogeologico di dettaglio eseguito per lo strato sommitale della sequenza ha fornito risultati che indicano un valore medio del gradiente idraulico di 0.07 per l’intero sito interessato dallo scavo. Infine, tutto il materiale morenico alterato sottostante l’alveo del corso d’acqua, che è rappresentato nella parte destra della figura [F1], sarà rimosso e sostituito da ghiaie. Assumendo una porosità effettiva di 0.1 sia per il materiale morenico alterato che per quello non alterato, determinare:

  1. la velocità reale effettiva orizzontale con cui l’acqua circola nello strato del materiale morenico alterato;

  2. la portata nello scavo;

  3. la velocità reale effettiva verticale del flusso d’acqua all’interno dello strato di materiale morenico non alterato;

  4. il tempo necessario perché un materiale inquinante presente nello scavo contamini l’acquifero dello strato basale di sabbie della sequenza stratigrafica considerata.

FIGURA [F1]

Legenda: 1) strato di materiali morenici ossidati [spessore dello strato = 15 m]; 2) strato di materiale morenico non ossidato [spessore dello strato = 15 m]; 3) strato basale di sabbie; a) piezometri [5m e 16 m sono le profondità dei livelli dell’acqua nei piezometri]; b) alveo.

 2b Quali sono le cause antropiche che nelle piane costiere oppure nei bacini imbriferi favoriscono l'erosione costiera.

2c  Descrivere brevemente il flusso di calore terrestre e il possibile utilizzo a fini economici del calore interno della Terra .

2d  Un campione di argilla satura pesa 1.582 g allo stato naturale e 1.041 g dopo l’essiccamento in forno. Sapendo che il peso specifico dei costituenti solidi (dei grani) è Gs = 2.70 g/cmc , determinare :

 

Altri Temi
Varie

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12              

 

       
www.geologi.it bar-2
bar-3

Per domande o commenti su questo sito Web